ù
You are here: Home - Articoli Settimanali - Terapia del dolore: parte la rete delle stanze tecnologiche
Terapia del dolore: parte la rete delle stanze tecnologiche

Terapia del dolore: parte la rete delle stanze tecnologiche

Nuovo utilizzo della terapia del dolore per malati cronici

La terapia del dolore è spesso rivolta ai soli pazienti oncologici, trascurando malati cronici di nevralgie, artrosi, emicranie o pazienti affetti da patologie dell’invecchiamento.
E’ per questo che all’ incirca sei mesi fa sono state aperte o inserite in strutture già esistenti quali ambulatori delle stanze tecnologiche, fornite di macchinari coordinati da una unica sede operativa sita in Abruzzo, per il controllo a distanza dei pazienti attraverso la telemedicina.
Questa innovativa startup, che ripropone un network di stanze del dolore con una logica simile al franchising, è stata creata da Alberto Leonardis – manager dell’informatica e telecomunicazioni convertitosi oggi a imprenditore – e intitolata Giovanni Leonardis Welfare, in onore del padre medico, pioniere della terapia del dolore.
La gestione dei protocolli clinici verrà affidata all’ Istituto di Scienze Algologiche riminese, conosciuta da Leonardis dopo l’apertura di una scuola europea di alta formazione per la cura del dolore.
La realizzazione di tutto questo è stata resa possibile dalla partecipazione della società di sviluppo di applicazioni multicanale I-tel, la quale si occuperà delle attività digitali e dell’ assistenza domiciliare, oltre che essere un investitore detentore del 20% della startup.

Scroll To Top